Now Reading
Attaccare quadri senza chiodi: qualche idea

Attaccare quadri senza chiodi: qualche idea

Attaccare quadri senza chiodi

A volte può capitare di dover attaccare quadri senza chiodi. Le ragioni possono essere le più disparate: abbiamo appena tinteggiato la stanza e non vogliamo rovinare il lavoro, oppure i nuovi quadri non dispongono del gancio.

Possiamo scegliere questa via anche per assicurarci maggiore precisione nell’allineare le stampe. Ancora, più semplicemente, potremmo non avere molta dimestichezza con chiodi e martello e siamo in cerca di una soluzione alternativa.

Per fortuna, il mercato ci offre più che valide soluzioni per far fronte a questa necessità. Colle, nastri e accessori specifici sono a nostra disposizione per attaccare quadri senza l’uso dei chiodi; vediamoli nel dettaglio.

Metodi alternativi per attaccare quadri senza chiodi

Tra le opzioni a nostra disposizione va menzionato il nastro biadesivo. Ne esistono di tanti tipi, che si differenziano per spessore e capacità di tenuta. In linea di massima, più il nastro è spesso e maggiore sarà la sua capacità di aderire alla parete e alla cornice del quadro.

La capacità di tenuta dipende anche dal tipo di colla che ricopre il nastro. Nella maggior parte dei casi, è preferibile scegliere un nastro dalla tenuta medio/bassa. In questo modo, avremo maggiori possibilità di allineare il quadro prima che la colla faccia presa del tutto. Un nastro con colla non particolarmente forte ci permetterà di rimuoverlo in futuro senza troppi problemi, e con pochi rischi di danneggiare vernice e intonaco.

Nastri ad alta tenuta possono andar bene per quadri pesanti, o per soluzioni definitive. Se siamo sicuri di non voler rimuovere il dipinto, possiamo optare per un biadesivo a tenuta forte o a un nastro adesivo per specchi. La tenuta è assicurata anche per cornici molto pesanti. Di contro, questa soluzione presenterà più di un problema in fase di rimozione. In entrambi i casi, l’applicazione è molto semplice e non servono particolari abilità.

See Also
quanto costa una festa di compleanno per bambini

Come alternativa al nastro, possiamo utilizzare una colla specifica per attaccare al muro quadri, specchi e decorazioni. Ne esistono di diversi tipi, che andremo ad elencare di seguito:

  • Colle rimovibili: facili da stendere, garantiscono una buona tenuta e possono essere rimosse anche dopo tanto tempo dall’applicazione.
  • Colle extraforti: fanno presa completa dopo 10 – 15 minuti dall’applicazione. Questi prodotti sono ideali per appendere quadri al muro, perché ci danno il tempo necessario per modificare la loro posizione. Possiamo operare piccoli aggiustamenti prima che la pasta faccia presa. Di contro, sono prodotti molto difficili da rimuovere, senza danneggiare il muro.
  • Colle rapide: ideali per quadri molto pesanti, garantiscono una presa quasi istantanea. Anche queste risultano difficili da rimuovere, e sono consigliate per installazioni permanenti.

Il mercato ci offre poi degli strumenti specifici, quali chiodi e tasselli adesivi. Sostituiscono il chiodo in acciaio che andremo a inserire nel muro col martello. Permettono di appendere il quadro utilizzando il suo gancio, ma senza praticare fori nel muro. Sono particolarmente facili da applicare permettono di allineare efficacemente più quadri in serie. Si applicano sulla parete tramite la loro placca adesiva, e sono in genere a tenuta media o bassa. Indicati per quadri leggeri e di piccole dimensioni.

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

2021 © C'ERA UNA VOLTA L'AMERICA. TUTTI I DIRITTI SONO RISEVATI.

Scroll To Top